Integrale dei quartetti di Beethoven, VI concerto

Quartetto di Venezia
Andrea Vio, violino
Alberto Battiston, violino
Mario Paladin, viola
Angelo Zanin, violoncello

INTEGRALE DEI QUARTETTI DI BEETHOVEN
VI CONCERTO

Venerdì 14 settembre 2018
Madonna della Vittoria | ore 20.45

L. Van Beethoven (1770 - 1827)
Quartetto in mi bemolle maggiore op.127
Maestoso. Allegro
Adagio ma non troppo e molto cantabile
Scherzando vivace
Finale

Quartetto in do maggiore op.59 n.3 "Rasumovsky"
Introduzione. Andante con moto - Allegro vivace
Andante con moto quasi allegretto
Menuetto. Grazioso
Allegretto molto

Quartetto in residenza della Fondazione Cini dal 2017, il Quartetto di Venezia conclude con questo concerto l'esecuzione integrale dei quartetti per archi di Beethoven, cimento di indubbio spessore riservato ad insiemi di speciale talento. Il Quartetto di Venezia, che con le sue numerose registrazioni discografiche, i premi della critica e la presenza nelle sale di mezzo mondo, esprime l'eccellenza del camerismo italiano in campo interpretativo, presenta qui le due ultime opere mancanti all’appello: il Quartetto in do maggiore op.59 n.3 ed il Quartetto in mi bemolle op.127. Si tratta di due lavori molto rappresentativi ed estesi che si collocano in due momenti distanti nel tempo: il primo fu pubblicato nel 1808 e riflette il senso di un passaggio di maturazione ed evoluzione dalle maniere settecentesche ad uno stile più concretamente costruttivo; il secondo invece risale all’autunno del 1824, quando erano trascorsi solo pochi mesi dalla composizione della Nona ed ultima Sinfonia con coro e solisti. L'innovazione nel genere orchestrale si riflette anche in questo ambito più esclusivo con questa opera nella quale l'estro e la logica s'intrecciano in un poetico flusso creativo, che è offerto all’ascoltatore con il vivo senso dell'umana scoperta. Uno degli approdi estremi del genio di Beethoven.