Paola Pitagora

Paola Pitagora

Nata a Parma, vanta una pluriennale carriera ricca di successi e di affermazioni, grazie alla sua versatilità nell'interpretare ruoli teatrali, cinematografici e televisivi.
Dopo gli studi presso il Centro sperimentale di cinematografia e la scuola di recitazione di Alessandro Fersen, debutta come presentatrice televisiva. Dimostra poi il suo talento anche come autrice di canzoni per bambini, scrivendo fra l’altro La zanzara e La giacca rotta, con la quale vince un’edizione dello “Zecchino d’Oro”. È partner di Johnny Dorelli in due edizioni del programma televisivo Johnny 7, ma il ruolo che più di tutti l'ha resa popolare al grande pubblico è quello di Lucia Mondella nello sceneggiato televisivo de I promessi sposi, per la regia di Sandro Bolchi.
Successivamente interpreta il personaggio Cinzia, in Senza sapere niente di lei di Luigi Comencini, interpretazione che le vale il “Nastro d’argento” come migliore attrice. In seguito continua a dividersi tra cinema e televisione: Cristoforo Colombo, A come Andromeda con Luigi Vannucchi, Il caso Lafarge. In teatro è impegnata nello Jacopone da Todi con Gianni Morandi. Nel cinema esordisce ne I pugni in tasca di Marco Bellocchio e successivamente viene diretta da Luigi Comencini, Eriprando Visconti, Marcel Carnè, Alberto Sordi, Giancarlo Cobelli e Pupi Avati. Partecipa a diversi sceneggiati televisivi, fra cui la lunga e fortunata serie Incantesimo, in onda sulle reti RAI.
Raggiunge notevoli risultati anche nella sua attività in teatro: dopo l’esordio in Gog e Magog, partecipa a Danza di morte di Strindberg, Corte savella di Banti, Il Pellicano di Strindberg (regia di Gabriele Lavia), Candida di Shaw, La signora Morli di Pirandello, La ragione degli altri, La finta serva di Marivaux (regia di Luca de Fusco), La Governante con Giorgio Albertazzi, Io il Profeta di Gibran, Tang’eros con la compagnia di danza di Aurelio Gatti, oltre alla commedia musicale Ciao Rudy, al fianco di Marcello Mastroianni. È autrice ed interprete dello spettacolo Caro Giacomo, dedicato al mondo poetico di Leopardi, visto attraverso i ricordi della sorella Paolina. Dal 2001, alterna la scrittura alla professione di attrice: pubblica “Fiato d’Artista” (Premio Elsa Morante opera prima), “Antigone e l’Onorevole” (selezione Premio Strega) e “Sarò la tua bambina folle”. Nel 2010 le viene assegnato il Premio Flaiano per la sezione Teatro. Dal 2012 è una delle protagoniste della fiction di Canale 5 Le tre rose di Eva, interpretando Ottavia Taviani.

Anna Lisa Bellini, pianoforte – Paola Pitagora, voce recitante