Chen Guang

Chen Guang è nato nel 1994 in Cina, nella provincia di Hubei. Unisce un mirabolante virtuosismo a una profonda e matura sensibilità musicale e a un eccezionale carisma sul palcoscenico. Il grande pianista Paul Badura-Skoda ha detto di lui: “È un pianista di straordinario talento, dotato di una raffinata sensibilità musicale e di eccezionali capacità tecniche. Sono convinto che sarà in grado di tramandare la tradizione della nostra Grande Musica”. Nonostante la giovanissima età si è già esibito in importanti città e festival europei, americani e asiatici tra cui: Concert Hall di Pechino, Xinghai e Shenzen, Oriental Center a Shanghai, Sala Verdi del Conservatorio di Milano, Teatro Verdi di Firenze e di Pisa, Teatro La Fenice di Venezia, Teatro Goldoni di Livorno, Kawai Concert Hall in Germania, Palau de la Musica di Barcellona, Lincoln Center a New York, Davis Hall di Fairbanks (Alaska). Ha suonato come solista con l’Orchestra Filarmonica della Fenice di Venezia, l’Orchestra Regionale Toscana, la Fairbanks Symphony Orchestra oltre a numerose orchestre in Cina. Nel 2013 ha aperto la prestigiosa stagione della Fondazione La Società dei Concerti di Milano con un recital che gli è valso un immediato reinvito. È risultato vincitore di numerosi premi in concorsi pianistici internazionali tra i quali “Young Artists Concerto” Competition a Pechino (2009), Premio Confalonieri al “Pozzoli” di Seregno (2011), “Giuliano Pecar” e Skrijabin Piano Competition (2013), “Maria Canals” di Barcellona e Alaska International Competition (2014). Chen Guang ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di quattro anni sotto la guida del padre; successivamente è stato allievo di Zhao Pingguo al Conservatorio Centrale di Pechino e nel 2012 ha ottenuto il Pre-College Diploma alla prestigiosa Julliard School di New York nella classe di Matti Raekallio. Attualmente studia con la pianista Enrica Ciccarelli e presso l’Accademia Internazionale Pianistica di Imola con Vovka Ashkenazy. Ha seguito inoltre numerose masterclass con Armen Babakhanian, Anna Malikova, Anton Kuerti, Jerome Rowenthal, Paul Badura-Skoda e Vladimir Ashkenazy. (da www.pianoechos.it)

Chen Guang, pianoforte